Seleziona una pagina

Il gruppo romano: “Il Saint Louis College of Music ci ha dato la possibilità di realizzare questo sogno e di portare le nostre canzoni all’estero”

Prevista la pubblicazione e la promozione di nuovo disco e un tour internazionale di 10 date

di N.C.

Congratulazioni ai Napstamind, gruppo al centro della proposta progettuale del Saint Louis College of Music, che ha vinto i bandi SIAE “PER CHI CREA 2023 – NUOVE OPERE” e “PER CHI CREA 2023 TOUR – INTERNAZIONALE”: grazie ad essi, il trio romano avrà la possibilità di pubblicare e promuovere il loro prossimo disco e di organizzare un tour di 10 concerti all’estero!

Il trio Napstamind nasce dall’incontro di Michele CipolliniLorenzo Colombo e Michelangelo Rupolo nelle aule del Saint Louis e, durante l’anno accademico 2022/2023, inizia un percorso di laboratorio di musica di insieme diretto da Alessandro Peana e, grazie all’esperienza didattica divisa tra attività di perfezionamento musicale e lezioni su promozione e produzione, inizia presto ad esibirsi in numerosi locali romani.
Comprensibilmente eccitato, così si è espresso il gruppo: “In questi due anni di attività, ci siamo resi conto di quanto sia importante salire sul palco nel percorso formativo di una band, poiché l’immediatezza dell’esecuzione dal vivo richiede lo sviluppo di un rapporto di sintonia e fiducia tra i membri del gruppo. All’inizio di questa esperienza musicale, che ha successivamente preso il nome di NapstaMind, 10 concerti fuori dall’Italia sarebbero stati difficili da immaginare, ma il Saint Louis College of Music ci ha dato la possibilità di realizzare questo sogno e di portare le nostre canzoni all’estero per proporle a un pubblico straniero, col quale non vediamo l’ora di confrontarci”.

Dal punto di vista musicale, i Napstamind uniscono le sonorità psichedeliche degli anni ‘70 con l’attitudine del rock moderno. La band racconta la sua visione della condizione umana attraverso le voci di tutti i membri della band che si alternano durante lo show. Musicalmente propone un’esibizione caratterizzata da una continua variazione di intensità ed emozioni, passando da momenti introspettivi e spaziali fino a raggiungere sonorità fuzzose / hi-gain e ritmi movimentati.
“Non vediamo l’ora di entrare in studio per approfondire aspetti particolari soltanto esplorati nella nostra prima esperienza di registrazione. Infatti il nostro primo EP omonimo, che uscirà a breve, è uno sguardo sperimentale al rock e le sue varie declinazioni. Con questo primo full lenght release, invece, vogliamo raggiungere e toccare l’ascoltatore attraverso un flusso di emozioni più diretto: i pezzi che registreremo saranno, quanto più, flussi di coscienza senza filtri che mirano a evocare immagini nell’ascoltare, come nei nostri live”.

 

da LESTER ROMA